Le ore passate ad aspettare…

“Vorrei poterti dire che ho tante cose da darti. E invece no. Non ho più niente. Parole, sentimenti, immagini… Niente…”

Una frase buttata lì. Su un foglio di carta stropicciata. Prima di andarsene via sbattendo la porta. Mentre lei non è ancora tornata.

Ripensa a tutte le ore passate ad aspettare anche solo un sorriso. Buttate via anche loro. Perché non serve a niente recriminare l’amore. Non serve a niente fare di tutto per meritarlo…

“Non basta il cielo. Non basta la luna. Non basta nemmeno la terra. Solo il tuo amore”

L’sms gli arriva distratto. Perché tanto non cambia mai niente. Sono solo parole. Ormai lo sa. Sa bene che lei non è capace. Sa bene che non c’è spazio per lui.

Le ore passate ad aspettare hanno distrutto tutto. Tutto tranne la voglia di ricominciare di nuovo. Soprattutto ora che ha incrociato il suo sguardo…

Talvolta passano anni prima di trovare una risposta. Poi il tempo ricuce le piaghe. E risponde. La vita risponde sempre…

 

Questa voce è stata pubblicata in Articoli in Italiano e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

32 risposte a Le ore passate ad aspettare…

  1. Stefano Mino ha detto:

    come può uno scoglio, arginare il mare…🙂

  2. Debora ha detto:

    La vita risponde sempre… A volte è davvero difficile crederlo, sembra impossibile che accada, eppure leggendo queste parole intravvedo un fievole raggio di speranza, che vale la pena non perdere di vista.. Grazie..

  3. silevainvolo ha detto:

    Quei giorni perduti a rincorrere il vento…è vero di attese perse sin dall’inizio (della fine)
    Il tempo, se si riesce, ti fa smettere di aspettare invano, se parli la sua lingua che ricorda comunque il segno del rifiuto cicatrice che potrebbe sempre cominciare a sorridere

  4. apity ha detto:

    Aspettare… Ora è decisivo per la mia famiglia.

    http://www.disordinialimentari.wordpress.com

  5. agrimonia71 ha detto:

    Mi piace tanto la frase “il tempo ricuce le piaghe”….così passiamo il tempo ad aspettare che lui (il tempo) faccia da medico e ci faccia guarire

  6. Wacky G ha detto:

    Reblogged this on my Wacky Art and commented:
    Semplicemente splendido🙂
    La vita risponde sempre …….😉

  7. canenino ha detto:

    chi lo sa se la vita risponde sempre… e se lo fa, saremo in grado di comprenderne le risposte?

  8. canenino ha detto:

    messa virgola al posto sbagliato :-\

  9. carmilla50 ha detto:

    vero, credo anch’io che la vita prima o poi dia le risposte tanto cercate…basta avere la pazienza e la costanza di aspettare:)

  10. la spigolosa ha detto:

    E se fosse ancora la stessa vecchia canzone? prendersi cura del mondo (quello a cui si dedica tempo, a cui si dedicano impegni ed energie) e non prendersi cura di sé (prima che la porta si chiuda, una volta che s’era trovato qualcuno che ci piaceva aspettasse…)

  11. Dario Petrolati ha detto:

    già prima
    quand’era presto
    ora non trovoi più
    ma era per te..
    dario.

  12. Maria ha detto:

    Da quando ti ho incontrata nella trasmissione “Le invasioni barbariche” leggo sempre ciò che pubblichi su questo blog, come leggo i commenti delle persone che ti seguono, ma io non ho mai il coraggio di scrivere qualcosa perchè non trovo le parole per esprimere ciò che ho dentro… o forse perchè la ferita fa ancora troppo male!?!

  13. Fatinafritta ha detto:

    Se una persona ti fa del male una volta, te ne farà sempre.
    Restare coi piedi per terra e non illudersi….il tempo non torna più

  14. anna ha detto:

    talvolta passano anni prima di trovare una risposta…..poi il tempo ricuce le piaghe…..la vita risponde sempre……… è ciò che provo e che sento: l’esperienza della vita già abbondantemente vissuta!!!!!!

  15. Antonella ha detto:

    Non credo che la vita risponde sempre…. Succede che rifai il numero della persona che hai tanto amato e ti risponde un freddo messaggio di numero inesistente. Le risposte non ci sono sempre. Si può passare anche tutta la vita ad aspettare qualcuno che non arriverà mai o la risposta perduta nel vento. Forse bisognerebbe tenere le orecchie (e il cuore) pronti, chissà. Risposta non c’è o forse chi lo sa, perduta nel vento sarà…

  16. Michela ha detto:

    perchè c’è un tempo in cui il nostro animo è finalmente pronto a comprendere, ad accogliere quella risposta, ad accettare ciò che fino ad allora lasciava aperti spazi di negatività, ed è pronto a fare pace, a perdonare e a lasciar andare…

  17. flameonair ha detto:

    Credo che talvolta la vita risponda. E quando lo fa e si è coltivato nel silenzio del cuore quel fuoco, sotto la cenere, mai spento, è un bellissimo incendio.

  18. newwhitebear ha detto:

    Spesso c’è incomprensione nelle parole per inseguire dei sogni che non potranno avverarsi ma lo strappo c’è e non c’è sarta capace di ramendarlo. Così finiscono gli amori e solo il tempo è in grado di sanare le ferite.

  19. rose ha detto:

    Il tempo fa diventare meno crudo il dolore. E’ un grande amico

  20. damiano biscossi ha detto:

    le parole sono qui, sono in volevo essere una farfalla cosa dover aggiungere di piu? il piu grande gesto è stato riportarle su di noi esponendosi a ciò che siamo. L’altro non è piu il regolatore del tuo destino. L’altro è altro, siede affianco a te. Solo camminando potrai scoprire chi era veramente. Quello che abbiamo visto è un fiore impossibile che c’e’ per un istante. L’altro forse non siede al tuo fianco per soddisfare i tuoi bisogni. Continuare a scrivere e non trovare le parole, con una porta chiusa ….le cose tornano anche se in forme diverse….ci vorranno anni dovrai fare altra strada ma tornano.

  21. lupus.sine.fabula ha detto:

    Talvolta la vita risponde dopo tantissimo tempo; e- pur confidando sul fatto che una risposta arriverà- diventa difficile crederlo davvero. Poi, quando tocchi il fondo, un barlume…

  22. Frank Spada ha detto:

    Certamente non conoscete il Jazz, o quanto meno non lo amate e vi perdete l’occasione di inzuccherarvi le orecchie con le note pubblicate in un’appendice.
    Cordialità diffuse e tonalità in alto.

  23. pucci ha detto:

    come si esce dalla disperazione?

    • Giovanni ha detto:

      ristrutturando la scala dei valori, dando maggior rilievo e valore a cio che abbiamo spesso ignorato in nome di qualcosa che forse non era nè importante nè essenziale…

  24. noiduenelmondo ha detto:

    Vero, la vita risponde sempre ! Brava😆
    Dancer

  25. pucci ha detto:

    Giovanni il solo fatto che tu abbia risposto alla mia disperata domanda mi riempie di emozione, tu dici di dare importanza alla scala dei valori, ma quando proprio quei valori in cui credevo da una vita si sono sfasciati? sento di dover resettare tutto cio’ che fino ad ora aveva un senso. Come posso ora trovare il senso della vita? ciao sarei felice di poter confrontarmi ancora con qualcuno o piu’ ancora con te. buona serata.

    • Giovanni ha detto:

      Ciao e grazie mille per la tua gentile accoglienza. Io parlavo di ristrurrare la scala dei valori riferito anche all’oggetto del tema affrontato da michela marzano, l’altro che se ne va. Oggi siamo tutti percossi da vissicitudini che non ci meritiamo, nel settore economico, nel lavoro, nei rapporti umani frenetici e disumanizzati, la disperazione forse è l’unica reazione fisiologica e logica a questo stato di cose. Ma il senso forse, proprio in momenti come questi, e’ fortificarsi ripartendo con la valgia vuota e con con la consapevolezza che la vita e’ il bene piu’ prezioso e insieme tutto il suo potenziale espressivo, dobbiamo aiutarci a vicenda in questa fase di immiserimento per trovare la forza e costruire un cambiamento che crei ricchezza e valore per tutti… partendo dalla gentilezza, dall’accoglienza, dall’amicizia, mi sembra che michela in questo sia un ottimo esempio. ciao a presto

  26. pucci ha detto:

    L’alterita’, come vorrei essere capace di vivere senza l’altro, senza gli altri. Michela lei scrive: “vorrei poterti dire che ho tante cose da darti e invece non ho piu’ niente, niente” e dice anche che la vita rsponde sempre e che il tempo ricuce le piaghe, anche se ci possono volere degli anni…..Io ho avuto modo di ascoltarla e vederla ad un convegno i primi di marzo nelle Marche, ero li proprio per lei. Sa cosa mi ha comunicato la sua persona? Tenerezza e tanta dolcezza, ho creduto -per pochi attimi- di poterla paragonare ad un piccolo pulcino bagnato, aveva caldo, era stanca e veniva dopo l’intervento della d.ssa Lucangeli di Padova, si ricorda? E’ stato come se le parole della suddetta l’avessero riportata i un luogo a noi in quel momento sconosciuto. E’ solo la mia galoppante fantasia? L’ho vista come disorientata, confusa, sospesa….e sapesse quanto l’ho amata. Quindi siamo noi a non saperci dare totalmente, cosa ce lo impedisce? Dice Giovanni che la disperazione e’ l’unica reazione fdisiologica e logica alla sofferenza e dice anche che nei momenti peggiori ci si fortifica per poi ripartire con la valigia vuota e con la consapevolezza che la vita e’ il bene piu’ prezioso. Grazie per queste parole. E’ anche uscito il sole, grazie a te Giovanni la giornata oggi mi sorride, mai avrei creduto di poter dialogare con qualcuno in questo modo. A presto.

    • Giovanni ha detto:

      ciao grazie a te e’ stato un vero piacere scambiare pensieri con te, se vuoi puoi trovarmi su fb, basta che clicchi sul mio nome qui su word press, ciao un abbraccio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...